Pensione Anticipata 2015: precoci, Opzione Donna. News oggi 3 gennaio

Basta alle penalizzazioni sul prepensionamento introdotte dalla Riforma pensioni Fornero: a partire dal 1° gennaio 2015 i lavoratori con 42 anni e sei mesi di contributi potranno richiedere la pensione anticipata, senza riscontrare penalizzazioni. Un anno in meno, invece, servirà alle donne. Indifferentemente dall’età, basta avere i requisiti appena elencati per poter godere il dell’uscita anticipata. Come ben si ricorda, la Riforma pensioni Fornero aveva disincentivato l’uscita anticipata almeno fino a 62 anni. In seguito alcune categorie erano state esentate dalle penalizzazioni, con l'approvazione della Legge di Stabilità c'è per tutti la possibilità di smettere di lavorare dopo tanti anni di sacrifici. Le lavoratrici di sesso femminile attendono poi news sul tema dell’Opzione Donna che dal 2009 ha visto migliaia di persone lasciare il proprio lavoro.

Pensione Anticipata 2015, Opzione donna, prepensionamento precoci: calcolo assegno prepensionamento con metodo contributivo
Riforma Pensioni
Il comitato “Opzione Donna” ha lottato durante le scorse settimane, affinché venisse calcolato l’assegno con metodo retributivo per l’intero 2015.  L’INPS, dal canto suo, ha risposto annunciando che sarà possibile andare in pensione, utilizzando però, il metodo contributivo. Tirando, dunque, le somme le lavoratrici che desidereranno godersi il prepensionamento, dovranno rinunciare al circa 15%-20% del monte da cui sarebbero altrimenti partite. La domanda all’INPS la si potrà presentare per tutto l’anno prossimo, ma, ad oggi, resta ancora un punto interrogativo riguardante la Ragioneria Generale dello Stato, che potrà o meno approvare l’interpretazione stabilita dall’Istituto di Previdenza. Questo è quanto anche se va detto che l'Opzione Donna dovrebbe scadere quest'anno e, al momento, non si hanno news sulla proroga attesa da tanti. L'INPS ha passato la palla al governo e si attendono novità.
Per i lavoratori precoci, invece, la pensione anticipata arriverà con i requisiti sopra indicati.

Si attendono notizie certe nelle prossime ore su un tema molto scottante e di primaria importanza per migliaia di persone. Per rimanere aggiornati cliccare mi piace alla pagina Pensioni News (situata nel box a destra) e/o iscriversi alla newsletter posta anch'essa nel box a destra in basso.

Nessun commento:

Posta un commento